Hai il

#TestaLaVista!

Proteggi i tuoi occhi dalle complicanze del diabete.

#TestaLaVista

Metti alla prova la tua vista

La retinopatia diabetica e l’edema maculare diabetico sono complicanze a lungo termine del diabete e rappresentano la maggiore causa di perdita della vista in età lavorativa.

Metti alla prova la tua vista

Sai che?

Retinopatia diabetica ed edema maculare diabetico possono farti perdere la vista

Pensa a quante cose possono diventare impossibili!

Diabete e vista

Il diabete può danneggiare i piccoli vasi sanguigni della retina, provocando la perdita progressiva della vista.

Retinopatia diabetica (RD)

Rottura dei capillari

Emorragie

Morte delle cellule in zone della retina

Eventuale formazione di nuovi vasi

Edema maculare diabetico (EMD)

Ispessimento retinico

Ischemia maculare

Essudati duri a livello maculare

Grave compromissione visiva

I numeri in Italia

3200000

Diabetici

5,3% della popolazione

1120000

Presentano una RD

Circa il 35% dei diabetici

218000

Sono colpiti da EMD

Circa il 6,8% dei diabetici

Prima agisci, meglio vedi

Non lasciare che il diabete ti prenda la vista

Il diabete può causare patologie oculari progressive e invalidanti, in cui la prevenzione e la diagnosi precoce possono fare la differenza.

Segnali

Come si manifestano le complicanze oculari del diabete

I sintomi si manifestano spesso tardivamente, quando le patologie sono già in fase avanzata.

Macchie o striature nere

Righe distorte

Flash luminosi che abbagliano

Colori sbiaditi

Offuscamento visivo

Scarsa visione notturna

Visione sfocata

sfondo_sintomi

La retinopatia diabetica nel tempo

Qual è la prevalenza di RD dall'esordio del diabete?*

20 %

Dopo 5 anni

45 %

Dopo 10 anni

90 %

Dopo 20 anni

* Se il diabete viene diagnosticato dopo i 30 anni di età

sfondo_diabete2

Fattori di rischio

Diabete e dintorni

Le principali condizioni che possono favorire l’insorgenza di complicanze oculari e una loro rapida evoluzione:

La RD può insorgere con qualunque forma di diabete, e questo accade in circa un terzo dei diabetici. Più il diabete aumenta tra la popolazione, più cresce l’incidenza di RD. L’EMD colpisce maggiormente i diabetici di tipo 2 e, poiché questi rappresentano il 90% del totale, costituisce la principale causa di handicap visivo secondario al diabete.

La probabilità di essere colpiti da complicanze oculari sono più elevate se si è ammalati di diabete da un tempo più lungo.

Elevati livelli di zucchero nel sangue possono danneggiare i piccoli vasi sanguigni della retina, provocando la perdita progressiva della vista.

La pressione alta a lungo andare tende a causare alterazioni dei vasi retinici, portando alla formazione di aree in cui manca l’apporto di ossigeno e di nutrienti all’occhio.

Colesterolo alto, dislipidemia, cattivo controllo metabolico ecc.

I valori da tenere d’occhio in caso di diabete

≤ 7%

EMOGLOBINA GLICATA

E’ bene che la glicemia non sia superiore a 110 a digiuno e 160 nel resto del giorno, e che la media delle glicemie negli ultimi 3 mesi (HbA1C) non sia superiore al 7%.

130/85

PRESSIONE ARTERIOSA

E’ consigliato mantenere la pressione in un range di 130/85 mmHg (e comunque non superiore a 145/85 mmHg), se necessario assumendo i farmaci prescritti dal medico.

19-24

IMC o BMI

E’ importante che l’Indice di Massa Corporea indichi un risultato considerato “normopeso”. Per calcolarlo esistono molte applicazioni e strumenti gratuiti online.

Prevenzione

Le 8 mosse per proteggere la vista

Salvaguardare la vista dipende anche da te!

VISITE

Sottoponiti a periodici controlli dall'oculista

TERAPIA

Segui le indicazioni del medico

CONTROLLI

Misura regolarmente glicemia e pressione

PESO

Raggiungi e mantieni il peso forma

VISTA

Fai attenzione a cambiamenti nella vista

DIETA

Mangia cibi sani, soprattutto vegetali

MOVIMENTO

Pratica una regolare attività fisica

FUMO

Smetti di fumare

DIAGNOSI E CURA

PAROLA AGLI ESPERTI

I controlli periodici dall’oculista sono il primo e fondamentale passo per proteggere la vista dei diabetici e di tutti coloro che non sanno ancora di esserlo.

L’individuazione precoce della retinopatia diabetica e dell’edema maculare diabetico, nonché un tempestivo accesso alle cure, possono ridurre il rischio di grave compromissione visiva fino al:

95%

I nostri esperti:

Prof. Massimo Nicolò

Prof. Massimo Nicolò

Genova
Prof.ssa Chiara Eandi

Prof.ssa Chiara Eandi

Torino
Prof. Giuseppe Querques

Prof. Giuseppe Querques

Milano
Prof.ssa Stela Vujosevic

Prof.ssa Stela Vujosevic

Milano
Dott.ssa Mariacristina Parravano

Dott.ssa Mariacristina Parravano

Roma
Prof. Alessandro Invernizzi

Prof. Alessandro Invernizzi

Milano

Con il contributo incondizionato di:

Con il patrocinio di:

© TESTALAVISTA.IT - UPVALUE SRL | C.F. P. IVA E ISCR. REG. IMPRESE MILANO N. 04587830961 - PRIVACY