Pressione alta e sovrappeso costituiscono un rischio anche per la vista, soprattutto per chi soffre di diabete. Ecco perché.


Il diabete è una malattia cronica, e già da solo rappresenta un serio problema per la salute, anche oculare, a cui sarebbe meglio non associare altri fattori di rischio. Tra questi l’ipertensione, cioè una pressione del sangue troppo alta, e il sovrappeso o peggio l’obesità.

 

I RISCHI DELL’IPERTENSIONE SULLA VISTA

Se hai avuto una diagnosi di diabete, sai che i tuoi vasi sanguigni sono soggetti a indebolimento, causato dall’iperglicemia. L’ipertensione aggrava il pericolo che possano perdere tono, dilatarsi e persino rompersi. Tra i piccoli vasi più vulnerabili a questo tipo di rischio ci sono i capillari di retina e macula, le aree del fondo oculare da cui dipende la messa a fuoco delle immagini e la percezione dei colori.

 

Un danno vascolare alla macula può portare, a lungo andare, a sviluppare una seria patologia, tipica delle persone diabetiche, chiamata edema maculare diabetico (EMD). La buona notizia è che si tratta di una malattia che si può prevenire. Come?

 

 

  •  Tenendo sotto controllo la glicemia con la dieta e la terapia farmacologica quando necessario
  • Mantenendo la pressione del sangue entro livelli di guardia. Per questa ragione, dovrai misurarti la pressione spesso usando uno sfigmomanometro. I valori ottimali per una persona adulta sono 120 mmHg per la massima (pressione sistolica) e 80 mmHg per la minima (pressione diastolica). Livelli lievemente superiori a questa soglia, comunque accettabili dal punto di vista della salute della vista, si possono facilmente abbassare con una dieta iposodica bilanciata e con un aumento dell’attività fisica
  • Andare dall’oculista per effettuare controlli regolari anche in assenza di sintomi

 

LA SALUTE DEGLI OCCHI PASSA ANCHE PER LA BILANCIA

Le persone che si ammalano di patologie della retina e in particolare di edema maculare diabetico, sono soprattutto coloro che sviluppano il diabete di tipo 2 o dell’adulto. Si tratta di una forma molto legata allo stile di vita e all’alimentazione, oltre che a predisposizione genetica e familiarità. Il sovrappeso è uno dei fattori di rischio, che si associa spesso all’ipertensione e all’ipercolesterolemia.

 

Per capire se il tuo peso è eccessivo per la tua conformazione fisica, soprattutto se hai già ricevuto una diagnosi di diabete o hai livelli glicemici borderline, non basta la bilancia: devi misurare il tuo BMI o IMC (indice di massa corporea), usando a questo scopo calcolatori on-line come quello del che trovi sul sito del Ministero della Salute, e inserendo la tua altezza in cm e il tuo peso.

 

Se il tuo IMC risulta inferiore a 25, non hai problemi di sovrappeso. Se, però, il tuo MC risulta tra 25 e 30, o supera il valore di 30, allora dovrai subito correre ai ripari.

 

Oltre all’IMC, altri indicatori da considerare per capire se il tuo peso è un pericolo per la salute, sono la circonferenza del punto vita, che non deve superare i 94 cm se sei un uomo, e gli 80 cm se sei una donna.

 

Per rimetterti in forma e, se soffri di diabete, per prevenire le conseguenze più serie della malattia anche sulla tua vista, dovrai quindi impegnarti a seguire i consigli dietetici del tuo diabetologo o di un nutrizionista esperto in programmi alimentari per persone diabetiche, e fare più moto. L’ideale? Camminare con regolarità, per un totale di 5.000 passi al giorno (ma anche 10.000 se ce la fai!).

 

Per salvaguardare la vista, però, è indispensabile anche effettuare controlli oculistici approfonditi. almeno una volta l’anno. Solo in questo modo è possibile scoprire patologie oculari insidiose come l’edema maculare diabetico in fase precoce, e iniziare subito le cure più appropriate. Parlane con il tuo medico di famiglia o con il diabetologo.

In base all’esperienza del Comitato Macula, il paziente diabetico è abbastanza informato su come tutelare la sua vista e sull’importanza di sottoporsi a visite oculistiche periodiche?